Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop bollino Aragosta invecchiato min. 12 anni



-O-

Disponibilità: Disponibile

44,00 €
 4.7  -  6 commenti
 
 
 

CONSEGNA: giorni lavorativi

 
STANDARD
EXPRESS

  Italia
1 / 2
1 / 2

  U.E.
2 / 3
1 / 2

  Altri paesi
4 / 5
2 / 3

Breve descrizione

Aceto Balsamico Tradizionale
di Reggio Emilia DOP
"bollino Aragosta"
+ dosatore in vetro

Dettagli

- Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop Bollino Aragosta

Invecchiato minimo 12 anni, confezione contenente 1 bottliglia, 100 ml + dosatore in vetro

Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP Bollino Aragosta, con caratteristiche di invecchiamento di almeno 12 anni. Dal profumo delicato e dall’acidità piacevolmente intensa.

Un prodotto D.O.P. fa sì che tutte le fasi di lavorazione, dalla scelte delle uve per la cottura dei mosti all’invecchiamento, fino al confezionamento, sono scrupolosamente verificate dall’Ente di Controllo.L’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia gode di caratteristiche uniche che lo rendono un vero capolavoro del gusto, con un’eccezionale potenza aromatica e una preziosissima piacevolezza agrodolce, poche gocce di piacere che arricchiscono di sensazioni memorabili anche il più semplice dei piatti, come un risotto od una scaglia di grana. Dalle botticelle gelosamente conservate nelle soffitte celle acetaie, si preleva ogni anno il prodotto migliore. La varietà dei legni e gli anni d’invecchiamento conferiscono ai 3 tipi di aceto caratteristiche diverse: Aragosta, Argento e Oro, scoprili tutti nella categoria Aceto balsamico tradizionale!.

Ingredienti:

mosto d'uva cotto

Allergeni:

contiene solfiti

Calorie per 5 ml:

circa 14 kcal

Senza:

conservanti e addensanti

Scadenza:

L'aceto balsamico tradizionale non ha scadenza (anche se per legge è obbligatorio indicare una data), basta tenerlo ben chiuso e in un luogo fresco

Come si consuma - Abbinamenti:

Ideale a crudo su tortelli, carni e formaggi giovani. E’ adatto per essere usato anche a caldo, per insaporire a fine cottura frittate di uova con o senza verdure, carni e pesci o per salse e intingoli. Sul fuoco è da consigliare per insaporire a fine cottura crostacei, costolette d’agnello, petti di pollo e carni rosse al sangue.